LA VALLE UMBRA CONQUISTA CON UNO SPOT LE RETI RAI E MEDIASET. IMPORTANTE PROMOZIONE PER FAR CONOSCERE STORIA, ARTE, CULTURA ED ENOGASTRONOMIA

LA VALLE UMBRA CONQUISTA CON UNO SPOT LE RETI RAI E MEDIASET. IMPORTANTE PROMOZIONE PER FAR CONOSCERE STORIA, ARTE, CULTURA ED ENOGASTRONOMIA

Da Pasqua fino al 2 maggio uno spot promuove, su Rai e Mediaset, il patrimonio culturale, storico, ambientale, artistico, turistico, del comprensorio di Foligno grazie ad un progetto di comunicazione, finanziato dalla Regione, al 70 per cento, con il contributo dei Comuni di Foligno (15mila euro), Campello e Sellano, oltre che del Gal e di privati. Il costo complessivo del prodotto è di 116mila euro per 19 passaggi televisivi, 2 da 30 secondi e 17 da 10 secondi. Gli spot “Valle Umbra al centro del mondo” verranno diffusi, prima all'interno del programma “Il milionario”, su Canale 5, poi attraverso passaggi televisivi su diversi programmi Rai. “Uno spot tv promozionale, riesce ad incidere con estrema efficacia e più di ogni altro prodotto – è stato sottolineato nella conferenza stampa di presentazione dall'assessore allo sviluppo economico, Paolo Trenta – all'interno dei palinsesti televisivi selezionati, a loro volta, per coinvolgere i destinatari finali. L'intento è chiaramente quello di raggiungere il pubblico più vasto ed eterogeneo trasmettendo non uno spot pubblicitario, ma un'emozione. Il target dei telespettatori coinvolti è di 9 milioni nei programmi Rai e 3,4 milioni su Mediaset”. Nel dettaglio gli spot riguarderanno Foligno, Sellano, Colfiorito, Campello, le tradizioni, l'enogastronomia, Trevi. “Questa iniziativa rientra in una strategia di comunicazione – ha detto l'assessore Regionale, Vincenzo Riommi – per amplificare la bellezza dei diversi luoghi dell'Umbria e farà molto bene all'immagine del territorio regionale. E' importante anche la collaborazione tra istituzioni pubbliche e privati, che, con ruoli distinti, hanno saputo produrre un prodotto efficace”. Per il sindaco, Manlio Marini, “questo spot viene trasmesso proprio nel periodo più interessante per il turismo e nel nostro territorio”.