La scuola primaria Di Vittorio “amica dei bambini”

La scuola primaria Di Vittorio “amica dei bambini”

La presidente dell’Unicef Perugia Iva Catarinelli ha voluto consegnare personalmente agli alunni umbertidesi il prestigioso riconoscimento

La scuola primaria “G. Di Vittorio” di Umbertide, pochi giorni fa, ha accolto con gioia la visita della presidente dell’Unicef Perugia Iva Catarinelli, che ha voluto consegnare personalmente agli alunni il prestigioso riconoscimento all’istituto di “Scuola amica dei bambini e dei ragazzi”.

Si è trattato di un momento particolarmente emozionante e molto sentito dai bimbi del II Circolo che, da anni, sono protagonisti del progetto “Noi cittadini del mondo”, rivolto alla promozione e allo sviluppo di competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, valorizzando l’educazione interculturale e la pace, nel rispetto delle differenze e a favore del dialogo tra le culture.

Un impegno continuo, dunque, che in quest’anno scolastico ha ampliato i propri obiettivi convergendo con il progetto di plesso “Stiamo bene se…”, incentrato sulla realizzazione del completo benessere fisico, psichico e sociale del bambino, con itinerari di educazione ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano, insieme a viaggi verso lo sviluppo di un’identità solidale, collaborativa e rispettosa del prossimo, soprattutto nella diversità, perché tutti i bambini, pur nelle differenze dei contesti e delle culture in cui crescono, hanno gli stessi diritti.

Siete bambini proiettati verso un futuro migliore – ha affermato la Catarinelli rivolgendosi agli alunni della Di Vittorio – e mi auguro che voi possiate continuare questo percorso coinvolgendo i bambini delle scuole vicine. Non dimenticate che sarete pionieri nella diffusione di buone pratiche”.

La presidente del Comitato Unicef Perugia ha poi evidenziato l’importanza di educare i bambini ad un uso consapevole di Internet, favorendo una maggiore conoscenza delle tematiche per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo. A tal proposito si è congratulata con gli alunni e i docenti per aver portato avanti un percorso riconosciuto come buona pratica per la prevenzione di tutti gli usi scorretti della Rete.

Come sempre lavoriamo costantemente al raggiungimento degli scopi che ci siamo prefissati e che convergono totalmente con quelli diffusi dall’Unicef – ha ricordato Angela Monaldi, dirigente scolastico del II Circolo -. Le parole di Iva Catarinelli e la sua presenza qui oggi confermano il grande impegno della nostra scuola e per me questo è motivo di grande soddisfazione. Non dimentichiamo mai che promuovere i diritti dei bambini è fondamentale ma ancora più importante è mettere in pratica le buone parole”.

Come Unicef – ha concluso Catarinelli – dobbiamo innanzitutto coresponsabilizzare i bambini, perché solo dando una scuola di qualità possiamo fare in modo che ogni bambino possa crescere sviluppando appieno tutte le sue potenzialità e inserirsi domani in una società dando il proprio contributo. Aiutarli a crescere è il nostro primo compito”.

Stampa