LA MARAN CERCA DI MANTENERE IL PRIMATO CON IL CECCANO

LA MARAN CERCA DI MANTENERE IL PRIMATO CON IL CECCANO

L'obiettivo è sicuramente quello di mantenere il primato raggiunto nelle scorse settimane. Per questo la Maran calcio a 5 cercherà di giocare al meglio il match casalingo contro il Ceccano (sesta in classifica), nella prima partita del 2008.Domani a fare visita ai bluarancio sarà infatti il Ceccano di mister Tallarico che ha visto sfumare la qualificazione alla Final Eight della Coppa Italia con la incredibile sconfitta (per 6-4) rimediata a Putignano, dopo essere stato in vantaggio per 4-2 fino a pochi attimi dalla fine. I laziali si sono presentati da neopromossa al campionato di serie A2, togliendosi diverse soddisfazioni e, dopo un inizio forte e una fase centrale piuttosto balbettante, si sono assestati nelle parti medio-alte della graduatoria, con i loro 19 punti, frutto di sei vittorie, sei sconfitte ed un solo pareggio. Gli spoletini aspettano questo impegno con molto sospetto, se non altro per il fatto che, a Ceccano, i bluarancio rimediarono, alla prima di campionato, una sconfitta per 3-2, più netta di quanto dica il risultato. Le due gran reti di Paolucci e Caetano non riuscirono a raddrizzare l'opaca prestazione della Maran, figlia delle tensioni dell'esordio, ma anche delle strategie di un mago della panchina come Fausto Tallarico.

Eppure mister Monsignori la prende – ora come allora – con molta filosofia. “Nella gara di andata i nostri avversari giocarono meglio di noi, vincendo meritatamente. Credo che quella fu una di quelle sconfitte salutari, che fanno parte dello sport e che, come tali, vanno accettate. Anzi sono indispensabili nel processo di crescita di un gruppo, soprattutto se giovane come il nostro. Per questo abbiamo fatto tesoro degli errori commessi allora e cercheremo di non ripeterli nella partita di domani, contro un avversario che va comunque rispettato perché è una delle formazioni più organizzate della categoria.”Rossoblu ciociari che dovranno fare a meno degli squalificati Crivellaro e Paro Dos Santos, due degli uomini più pericolosi a disposizione di Tallarico. Ancora ai box per motivi burocratici anche Andrè, vecchia conoscenza della Maran, per aver trascorso qualche mese in bluarancio nella primavera 2005.Nemmeno mister Monsignori potrà contare sulla rosa al completo, visto il protrarsi dell'assenza di Clementini e un Ricardo che non è riuscito a risolvere al meglio i problemi alla caviglia. Appuntamento al PalaRota alle 16.

Stampa