LA FINANZA DI PERUGIA ARRESTA UN CORRIERE DELLA DROGA PROVENIENTE DALLA MARCHE

LA FINANZA DI PERUGIA ARRESTA UN CORRIERE DELLA DROGA PROVENIENTE DALLA MARCHE


Operazione antidroga dei finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Tributaria di Perugia che hanno tratto in arresto un corriere della droga diretto a Perugia e sequestrati oltre 10,00 kg. di hashish.

Il fermo dell'autovettura, un “Alfa Romeo 147” è avvenuto presso il casello autostradale di Porto Recanati-Loreto (MC) dove l'occupante del veicolo – un giovane marocchino, F.M. di anni 31 – non appena intimato “l'alt” ha tentato di eludere il controllo retrocedendo con l'autovettura nel tentativo, di entrare nel casello da un altro varco ma il pronto intervento dei militari ha impedito la fuga.

Dopo un'accurata perquisizione dell'autovettura, eseguita presso la Compagnia del Corpo di Civitanova Marche (MC), con l'assistenza anche di un'unità cinofila, è stato possibile rinvenire, abilmente occultati all'interno dei due passaruota anteriori del mezzo, nr. 05 involucri chiusi con nastro da imballaggi, contenenti sostanza stupefacente del tipo hashish, cosi come risultato dall'effettuazione del narco-test, per un peso complessivo di 10 chili e mezzo

Il narcotrafficante è stato quindi tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Ancona a disposizione della competente A.G..

Dall'inizio dell'anno è il primo consistente sequestro di “hashish” diretta nel “mercato perugino” e proveniente, presumibilmente, dall'estero. Si tratta della conferma di un flusso di stupefacenti sempre destinato ad alimentare la crescente domanda di droga del mercato umbro.

La Sezione Antidroga del Nucleo di Polizia Tributaria di Perugia nell'anno 2009 hanno intercettato diversi filoni di rifornimento del capoluogo umbro, arrivando a sequestrare complessivamente circa 27 kg di cocaina pura, 41 kg di hashish, 48 Kg. di marjuana e nr. 11 autoveicoli, assicurando nel contempo alla giustizia 26 narcotrafficanti internazionali.