La Federazione Italiana Tartuficoltori Associati in assemblea a Spoleto per eleggere i vertici del prossimo triennio

La Federazione Italiana Tartuficoltori Associati in assemblea a Spoleto per eleggere i vertici del prossimo triennio

L’elezione è stata rimandata a marzo 2018 per poter consentire all’attuale presidenza di concretizzare il grande lavoro fatto riguardo la nuova legge sulla FILIERA DEL TARTUFO

II giorno 19 marzo 2017 si è tenuta l’Assemblea Ordinaria Elettiva della FITA Federazione Italiana Tartuficoltori Associati , presso il Ristorante La Fattoria di Spoleto.
All’assemblea hanno partecipato i rappresentanti di varie associazioni provenienti dalle regioni italiane a maggior vocazione per la produzione del tartufo sia bianco che nero.
L’assemblea è stata aperta dal Vice Presidente della FITA Domenico Manna, che da buon padrone di casa ha dato il benvenuto da parte dell’Associazione Tartufai e Tartuficoltori Pietro Fontana di Spoleto agli intervenuti dalle varie regioni.
A seguire il Presidente della FITA, Gianfranco Berni ,dell’Associazione Tartufai Senesi, ha dato inizio ai lavori nominando segretario dell’assemblea Michele Maciaroni, Presidente dell’Associazione Tartufai Tartuficoltori Vadesi, verbalizzante dell’assemblea.
Si sono quindi discussi i seguenti punti all’ordine del giorno:
• approvazione bilancio consuntivo 2016 e quello preventivo 2017;
• elezione delle nuove cariche per il prossimo triennio .

Il Presidente dei Revisori dei Conti FITA Ubaldo D’Amico, consigliere dell’Associazione Tartuficoltori e Ambiente di Bologna, ha letto la relazione che l’Assemblea ha approvato all’unanimità

Prima di passare alla elezione delle nuove cariche il Presidente uscente Gianfranco Berni ha riassunto in modo sintetico le attività che la FITA ha svolto nel triennio appena ultimato, ed ha poi affrontato l’argomento che in questo momento è molto a cuore a tutto il mondo del tartufo, cioè “ il testo relativo alla FILIERA DEL TARTUFO” che a breve dovrebbe essere tramutato in Legge Nazionale. Berni ha ribadito quanto sia stato importante l’apporto dei componenti FITA ai tavoli ministeriali in sede di redazione di suddetto testo, quanto sia stato fondamentale aver tessuto nel tempo collaborazioni con altre organizzazioni legate all’agricoltura ed al commercio e quali inaspettati sviluppi stai dando il rapporto che si è creato con i trasformatori del Tartufo Fresco. La relazione del Presidente Berni si è conclusa con l’augurio che nel prossimo triennio possa finalmente essere approvata la Legge Nazionale sulla Filiera del Tartufo e che la FITA possa accrescere ancor più il numero dei suoi associati per dare corpo ad una famiglia sempre più grande, con un solo interesse per la difesa del TARTUFO.

Si è poi passati alle proposte di candidatura per la elezione del Presidente e dei tre Vice Presidenti.
Dopo lunga, ampia ed accesa discussione i rappresentanti delle associazioni, sia pur con diverse motivazioni, hanno deciso alla unanimità di prorogare le attuali cariche sino al marzo 2018 convenendo tutte sulla convenienza di dare continuità a quanto costruito sino ad ora nell’ambito della nuova legge sulla FILIERA DEL TARTUFO.

Il Presidente Gianfranco Berni sentito il parere anche dei Vice Presidenti presenti ha accettato. Contestualmente il Presidente Berni ha affidato ad Italo Placidilli, Consigliere della Associazione Tartufai e Tartuficoltori Pietro Fontana di Spoleto,la Segreteria della FITA. La Segreteria della FITA si avvarrà anche della collaborazione di Michele Maciaroni in qualità di Vice Segretario.

Stampa