Isola del Libro si sposta, la manifestazione andrà a Passignano

Isola del Libro si sposta, la manifestazione andrà a Passignano

Retroscena sullo spostamento degli eventi


Approderà sul litorale. Ma non più a Tuoro, bensì a Passignano. Alla base non ci sarebbe tanto una decisione quanto una necessità, dettata dal venir meno del rinnovo della concessione della sede che proprio dall’associazione “Amici dell’Isola del Libro” . E’ dunque fallito il tentativo di mediazione da parte dell’amministrazione comunale che di certo non avrebbe alcun interesse nel “perdere” una manifestazione che con le sole proprie forze ha messo in piedi mesi di cartelloni culturali estivi importanti, ormai da diversi anni. Eppure è andata così.

A beneficio del Comune di Passignano che ha accolto a braccia aperte la manifestazione mettendo a disposizioni le sue migliori location che nei prossimi mesi (il cartellone non è stato ancora presentato ufficialmente) ospiteranno personaggi  e personalità del calibro del presidente del Senato Piero Grasso  e del generale Mario Mori.

Sulla vicenda sono arrivate le dichiarazioni proprio dal patron Marri, che ha spiegato: “Si è così – conferma -. Sapevamo che l’accordo con la  proprietà dell’immobile e del giardino era in scadenza ma sinceramente confidavamo nel fatto che fosse apprezzata la nostra attività che gratuitamente organizza eventi di alto profilo culturale rivolgendosi ad un vasto pubblico con tutto il beneficio del territorio e di conseguenza dei suoi abitanti. Ma qui anche la Proloco locale non ha fatto gli interessi del paese, noi avevamo semplicemente chiesto uno spazio per le attrezzature, una richiesta secondo noi minima. Ma evidentemente per qualcuno è sembrato troppo”. 

La manifestazione dedicata al libro e alla lettura ideata nel 2013 da Italo Marri e quest’anno alla sua quinta edizione presenta un ricchissimo calendario di Cafè Letterari – Incontri con l’autore e di tavole rotonde ma anche il conferimento di due premi letterari, il primo (ormai alla seconda edizione) è “Raccontami l’Umbria in un Libro” che viene assegnato a due autori che hanno descritto l’Umbria diffondendone aspetti peculiari.

Il progetto. Un progetto ambizioso quello del fondatore Italo Marri, imprenditore libraio che ha fatto delle pagine stampate una vera e propria vocazione. Oggi, ispirandosi al Belgio e al villaggio di Redu, Isola del Libro è un’Associazione no profit Isola del Libro Trasimeno “Ciro e Cristoforo Marri” e un marchio nel quale far crescere un corollario di iniziative dedicate alla cultura. Si è partiti nel settembre 2013 e ad oggi Isola del Libro si è mostrata all’altezza della sfida espandendo i suoi confini in eventi ed anteprime che l’hanno vista attiva nel corso di tutto il periodo anche “fuori cartellone” dalla sua nascita ad oggi.