II percorso de ‘La Tronca’ riqualificato e pronto al rilancio

II percorso de ‘La Tronca’ riqualificato e pronto al rilancio

Dalla bonifica alle nuove staccionate, attrezzi per il fitness e si pensa anche all’illuminazionel

Rinasce il percorso ciclo pedonale de ‘La Tronca’ il sentiero che unisce la zona del Santo Pietro sino alla Ss 316 dei Monti Martani all’altezza della frazione di Fiamenga. Un percorso tanto amato quanto frequentato sia dagli appassionati sportivi da chi ama fare quattro passi nella natura.

Il sentiero era però rimasto in preda all’incuria, tanto da essere finito al centro di polemiche e pubbliche segnalazioni. L’amministrazione comunale ha accettato la sfida del recupero ed ha avviato il progetto di rinascita già dalla stagione estiva. Nei mesi di maggio e giugno è stato sottoposto ad una vera e propria bonifica, con estirpazione della vegetazione spontanea, sistemazione delle aree di verde pubblico e pulizia delle ripe del fossato che vi scorre parallelamente. Si è messo mano anche alla sistemazione dello steccato: la staccionata infatti, è stata completamente smantellata nelle parti ormai fatiscenti, ed interamente sostituita con delle palizzate in legno di castagno come già avvenuto con successo nell’area della Palude di Colfiorito.

“E’ stato un primo intervento di riqualificazione e messa in sicurezza – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Graziano Angeli – ed ora, proprio in questi giorni abbiamo provveduto ad installare delle attrezzature per gli amanti del fitness e dello sport all’aria aperta. Sono state posizionate una panca obliqua per gli addominali – fa sapere – una struttura per dorsali e bicipiti”. Le buone notizie non finisco qui: sono già stati predisposti tutti gli allacci per dotare l’area di una fontanella d’acqua che la Valle Umbra Servizi ha già provveduto ad ordinare.

Il percorso atletico ha una sua dignità, con tanto di apposita cartellonistica e risponde alle esigenze dei tanti fruitori. “A darci lo spunto è stato Gianluca Mazzocchio presidente dell’Atletica Winner – sottolinea lo stesso Graziano Angeli – e se non si verificheranno danneggiamenti ed atti vandalici possiamo pensare ad un ulteriore rilancio. Intanto stiamo già facendo predisporre un progetto di fattibilità per un adeguato impianto di illuminazione – anticipa l’assessore ai lavori pubblici – che, se tutto va bene, potrà essere realizzato nel corso del prossimo anno”.

Sino ad ora l’intervento è stato realizzato con uno stanziamento complessivo di circa 35mila euro in collaborazione con l’Agenzia Forestale Regionale.