Guerriglia urbana a Fontivegge | Rissa finita a bottigliate

Guerriglia urbana a Fontivegge | Rissa finita a bottigliate

Il racconto di alcuni passanti | Lite scoppiata poco dopo le 20 di sabato nel piazzale antistante alla stazione | Fuggi fuggi dei cittadini alla ricerca di un luogo sicuro

Una rissa che è finita a bottigliate di vetro. È accaduto nel quartiere Fontivegge a Perugia, di nuovo al centro dei fatti di cronaca, dove nella serata di sabato è scoppiata una lite tra stranieri. Erano da poco passate le 20 quando, sul piazzale antistante la stazione dei treni, un gran numero di persone hanno iniziato una guerriglia urbana che, secondo il racconto acconto di alcuni passanti, è andata avanti per mezz’ora. “Non interveniva nessuno – spiega una cittadina che ci ha raccontato dell’accaduto – , i due gruppi in lite hanno preso in ostaggio una part della città e poi, all’arrivo dei carabinieri, si sono dati alla fuga“.  E nella foga sono volate anche bottiglie di vetro, utilizzate come armi e che potrebbero aver colpito qualcuno degli aggressori.

Nell’attesa intervento delle forze dell’ordine, sul posto sono arrivati i carabinieri dopo alcune segnalazioni da parte dei cittadini, la gente che gravitava alla stazione in attesa del pubblico trasporto si è rifugiata sulle scalette di piazza del Bacio, alla ricerca di un luogo sicuro dalle aggressioni. All’arrivo delle forze dell’ordine i malviventi si sono dati alla fuga chi dentro la stazione dei treni, chi nelle vie di Fontivegge. Non è escluso che tra i motivi della rissa ci sia stato un regolamento di conti legato allo spaccio della droga.