Gita in moto sulla Sp 257 “Apecchiese” per tenere alta attenzione su messa in sicurezza

Gita in moto sulla Sp 257 “Apecchiese” per tenere alta attenzione su messa in sicurezza

Sabato 16 giugno si parte da Piazza Matteotti a Città di Castello, l’iniziativa su due ruote organizzata dall’associazione “Ferro E Motus”

Passeggiata in moto, rigorosamente a velocità di codice, per tenere sempre alta l’attenzione sulla Sp 257 “Apecchiese”, umbro-marchigiana, definita da appassionati delle due ruote (e non solo) come uno dei passi più belli del centro Italia.

L’appuntamento è per sabato 16 giugno, alle ore 15.30, in piazza Matteotti per la “Apecchiese tranquilla, asfalto sicuro per Bocca Serriola”, la manifestazione che da 4 anni l’associazione Ferro E Motus (nata nel 2014 da un gruppo di amici, oggi con oltre 60 soci e un seguito in continua crescita) organizza con il patrocinio dei Comuni di Città di Castello ed Apecchio, per sensibilizzare l’attenzione di istituzioni e opinione pubblica sulla messa in sicurezza e transitabilità della suggestiva strada cara in particolare agli appassionati delle due ruote.

Sarà il sindaco Luciano Bacchetta assieme al presidente del sodalizio Matteo Barbagli, a dare il via alla “carovana” in moto che, dal centro storico della città, si dirigerà verso i tornanti della “Apecchiese”: breve sosta al valico di Bocca Serriola e poi giù in discesa verso Apecchio, accolti dal sindaco Vittorio Nicolucci, dove alle ore 17 verrà offerta ai partecipanti una degustazione di birre artigianali. Il ritorno a Città di Castello è fissato per le ore 19 per un party e tanta musica.

Ci siamo presi a cuore lo stato della Sp 257 – precisano gli organizzatori dell’associazione Ferro E motus – ’ perché siamo un club a cui piacciono le moto e perché teniamo alla nostra città. Bocca Serriola, sp 257, la Cima o in qualsivoglia modo la chiamiamo, questa è la strada di collegamento, inoltre l’unica, tra l’Umbria e le Marche. Una arteria cara a noi tutti che, almeno una volta, abbiamo percorso per andare al mare o per fare una passeggiata e goderci il panorama. Una strada che ci rappresenta e che riusciva a far avvicinare persone da ogni dove, che purtroppo ora, date le condizioni disastrate, preferisce andare altrove. Venite con noi – concludono – vi aspettiamo sabato 16 giugno alle ore 15,30 in Piazza Matteotti, dove dopo una raccolta firme, partiremo per un giro in moto proprio sulla sp 257, rigorosamente alla velocità codice di 70 Km/h”.

Stampa