Furti di mezzi agricoli e sicurezza a Terni, il punto in prefettura

Furti di mezzi agricoli e sicurezza a Terni, il punto in prefettura

In poco più di un mese controllate quasi 500 persone, lotta allo spaccio ed al degrado in centro | Nell’Orvietano rubati trattori

Sicurezza per le festività pasquali, lotta allo spaccio ed al lavoro nero e contrasto ai furti, in particolar modo quelli di mezzi agricoli che si sono verificati negli ultimi giorni. È con questo obiettivo che stanno operando le forze dell’ordine, sotto il monitoraggio del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

L’organismo si è riunito ieri pomeriggio, presieduto dal Prefetto di Terni, Angela Pagliuca, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia territoriali, nonché del Vice Sindaco di Terni e dei Sindaci dei Comuni di Narni e Baschi.

Controllate quasi 500 persone – Primo punto all’ordine del giorno è stato l’esame complessivo della situazione della sicurezza nel territorio provinciale, in particolare nel centro storico di Terni seguita sempre con attenzione dalle Forze di Polizia.  I servizi coordinati di controllo del centro storico realizzati dal 7 marzo ad oggi hanno consentito l’identificazione di 467 persone, l’adozione di 6 provvedimenti di espulsione di cittadini stranieri e 3 ordini di abbandono del territorio, oltre a rilevanti sequestri di sostanze stupefacenti. Da ultimo, nella notte del 18 aprile scorso, il Comando Provinciale dei Carabinieri ha proceduto all’arresto di uno spacciatore. I servizi in questione sono stati estesi anche ai Comuni di Orvieto, Narni ed Amelia.

Autolavaggi al setaccio – Sempre nella stessa operazione di controllo straordinario del territorio l’attività si è anche concentrata sulla tutela della legalità nell’attività di impresa, con particolare attenzione agli autolavaggi. All’esito degli accertamenti, sono state elevate – come reso noto nei giorni scorsi – complessivamente 9 sanzioni per omessa tenuta del registro di carico/scarico dei rifiuti pericolosi e per il mancato rispetto delle prescrizioni dell’autorizzazione di scarico delle acque; sono state, inoltre, emesse due denunce e scoperti cinque lavoratori “in nero”, extracomunitari di cui uno in stato di totale clandestinità, successivamente destinatario di un provvedimento di espulsione. Per le suddette operazioni è stato impiegato personale della Questura, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale, dell’Arpa e dell’Ispettorato del lavoro.

Il Prefetto, nel sottolineare l’importanza di una strategia coordinata di prevenzione e contrasto della criminalità, ha espresso particolare apprezzamento per la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri per l’ottima attività di controllo del territorio realizzata, estendendo i ringraziamenti anche ai Carabinieri Forestali. Analoga manifestazione di apprezzamento ha rivolto alla Guardia di Finanza per il dispositivo di uomini e mezzi impiegati per il contrasto dell’economia illegale. Il Prefetto ha altresì ringraziato la Polizia Municipale di Terni per la fattiva partecipazione a queste operazioni; analogo prezioso apporto è stato fornito dall’Ispettorato del Lavoro e dall’ARPA.

Spaccio e degrado in centro storico – Nel corso della riunione è stata, altresì, esaminata l’attività di carattere preventivo svolta nei mesi scorsi con i predetti “controlli straordinari del territorio”, previsti dal “Piano Coordinato di controllo del territorio” approvato nel maggio 2016. Le verifiche, effettuate sulla base di direttive impartite dal Questore, hanno riguardato, soprattutto, lo spaccio di sostanze stupefacenti, il degrado del centro storico, la prevenzione e il contrasto dei reati predatori – quali furti, rapine e reati contro il patrimonio -, il contrasto dell’immigrazione clandestina e del lavoro sommerso, le violazioni alle norme amministrative e igienico-sanitarie negli esercizi commerciali, in particolare di vendita di prodotti orto-frutticoli. Specifici controlli vengono, inoltre, effettuati con regolarità sugli esercizi commerciali che somministrano alcolici per prevenirne l’abuso da parte dei minorenni.

Preoccupano furti mezzi agricoli – Prefetto e forze dell’ordine hanno analizzato anche la situazione che si sta verificando di recente soprattutto nella zona dell’Orvietano, che ha visto vari furti di mezzi agricoli. Una situazione particolare su cui sono in corso indagini ed approfondimenti.

Le manifestazioni – Altro argomento all’ordine del giorno è stata la 49° edizione della “Corsa all’Anello” che si svolgerà a Narni dal 24 aprile al 14 maggio 2017 e per la quale è prevista una notevole affluenza di pubblico, anche da fuori provincia, specialmente nelle giornate del 13 e 14 maggio, in occasione del corteo storico e della Corsa all’Anello. In proposito, sono state adottate adeguate misure di vigilanza. Sono, peraltro, già operanti i servizi di prevenzione e controllo sugli arrivi da parte delle Forze di Polizia.

All’esame del Comitato anche la Festa della Madonna della Pasquarella che si svolgerà a Baschi domenica 23 aprile.

Ulteriori approfondimenti saranno effettuati sui prossimi Giochi Nazionali Estivi (“Special Olympics”) che si svolgeranno a Terni e Narni dal 10 al 14 maggio prossimo con la partecipazione di oltre 1.000 atleti con e senza disabilità intellettive.