Fulginium Marathon, partenza con un successo da oltre seicento partecipanti

Fulginium Marathon, partenza con un successo da oltre seicento partecipanti

Boom di iscrizioni per gli itinerari lungo la montagna folignate, sold out le strutture ricettive | In calendario altri grandi eventi

Che la Fulginium Marathon potesse andar bene si era già capito, ma che, sin dalla partenza – in tutti i sensi – potesse diventare un evento di caratura regionale e nazionale era ben oltre le più rosee aspettative degli organizzatori. E invece è andata proprio così: partenza col botto per l’edizione ‘numero zero’ che ha fatto registrare numeri da record con oltre seicento partecipante.

La montagna folignate è stata letteramente invasa da appassionati del trekking e della camminata che sono giunto non solo dal resto dell’Umbria e dalle vicine Marche ma persino dalle regioni del Nord Italia. I percorsi tra gli altipiani plestini hanno catturato l’interesse di un pubblico vastissimo, grazie anche alla bellezza ed alla suggestione del paesaggio. Una boccata d’ossigeno anche per le strutture dell’accoglienza, con locande, ristoranti ed alberghi che hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Tre i percorsi proposti fra i sette colli dell’altipiano: uno più breve da dieci chilometri, uno da ventotto chilometri per i più esperti e resistenti e l’altro da quarantadue scelto da un target decisamente tecnico e preparato per maratoneti d’altura. Un serpentone che ha visto insieme iscritti di tutte le età, tutti pronti a sfidare le avverse condizioni meteo e le ancor più nefaste previsioni.

Un plauso alla sinergia tra gli organizzatori: il Parco Regionale di Colfiorito, la Provincia di Perugia, i Comuni di Foligno, Serravalle del Chienti e Nocera Umbra che hanno visto attraversare i rispettivi territori, ed ancora la Fie Valle Umbra Trekking, la Fie Arci Bagnara ed Orme Camminare Liberi. E pensare che in avvio di programmazione si pensava a numeri ben più modesti, intorno ai duecento partecipanti, mentre ieri se ne sono presentati il triplo. Considerando che alcuni partecipanti hanno disdetto o ha scelto di non rischiare causa tempo incerto, altrimenti sarebbe stato un successo persino complicato da poter gestire.

Ma gli eventi in programma nella montagna folignate non finiscono qui: il 10 giugno appuntamento con la Pale Ultra Rail ed ancora, lo Sky Runner che partirà da Foligno con due percorsi, da 23 e da 53 chilometri. Il primo ed il due settembre si svolgerà il Campionato Nazionale di Marcia di Regolarità Alpina, anche qui si prevedono 400 atleti con forti presenze dal Nord Italia.

Se a questi eventi si aggiunge la continua e crescente capacità di attrazione di Pale con le sue cascate, le grotte e l’Eremo ed il richiamo ormai a livello nazionale di Rasiglia, considerata la Venezia dell’Umbria, ecco che il territorio montano, per anni trascurato ora, anche grazie alla nuova Ss 77 Val di Chienti, sta diventando motore di sviluppo economico e turistico.

Presenti anche il sindaco Nando Mismetti ed il presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini Giampiero Fusaro, che ha contribuito a sostenere l’evento sul fronte della promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali.

Stampa