Foligno, coltivava marijuana in casa | Giovane folignate finisce a i domiciliari

Foligno, coltivava marijuana in casa | Giovane folignate finisce a i domiciliari

Operazione dei Carabinieri della Compagnia di Foligno, che scoprono una nuova serra di piante proibite | 5mila euro il valore dello spaccio su piazza

Dovrà rispondere delle accuse di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 28enne, nullafacente e con precedenti di polizia finito nella rete dei controlli antidroga dei Carabinieri di Foligno.

Nei giorni scorsi il blitz dei militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia che hanno perquisito il domicilio del ragazzo dopo una breve attività investigativa.  All’interno una vera e propria serra artigianale contenente venti piante di marijuana in fiore con altezza variabile fino a mezzo metro e materiale vario per la coltivazione come fari alogeni, impianto di ventilazione, misuratori elettronici di temperatura, di ph e fertilizzanti.

Le analisi delle piante presso i laboratori del Comando Provinciale hanno confermato che il principio attivo contenuto nelle stesse era rilevante ed il quantitativo di droga che si poteva ottenere al termine del processo di essiccazione, sarebbe stato di circa mezzo chilo di sostanza. La vendita al dettaglio sulla piazza folignate avrebbe fruttato circa cinquemila euro.
Il ventottenne è stato messo agli  arresti domiciliari. Il Tribunale di Spoleto ha poi convalidato l’arresto e per il malfattore è stato disposto l’obbligo di firma in caserma una volta al giorno.

Stampa