Fiume di gente per l’addio a Sara, don Canzio “Seguite il suo esempio”

Fiume di gente per l’addio a Sara, don Canzio “Seguite il suo esempio”

In tanti a Preci per l’ultimo saluto alla 42enne Sara Fiscaletti, scomparsa lunedì

Un fiume di gente ha voluto salutare questo pomeriggio, al centro Caritas di Preci, Sara Fiscaletti, scomparsa lunedì ad appena 42 anni per un tumore. In tanti hanno voluto mostrare la propria vicinanza ai suoi due figli, Cristian e Dalila, alla madre, alla sorella Simona. Il tempo cupo e la pioggia non hanno scoraggiato i tantissimi ragazzi presenti, venuti da Spoleto ma anche da varie parti della Valnerina a rendere omaggio a quella forte donna tanto attiva nel mondo dello sport e del volontariato. C’erano tanti ragazzi della Monini Marconi, dove giocano i due gemelli, i rappresentanti della Ducato Calcio, di cui faceva parte Sara, i compagni di scuola ed amici della famiglia. E c’erano, tra i tanti, anche i rappresentanti della Pallavolo Cascia, con cui Sara Fiscaletti aveva iniziato a giocare da giovanissima, ottenendo brillanti risultati.

Ai presenti, ma soprattutto ai figli di Sara, il celebrante don Canzio, che ben la conosceva, nell’omelia ha rivolto l’invito ad imitarla.  “Mamma vi ha dato l’esempio, seguitelo” ha detto ai gemelli. Ed il pensiero di tutti è andato a come questa 42enne grande e grossa, così come il suo cuore, ha affrontato la vita, sempre a testa alta nonostante le tante difficoltà, senza mai dimenticare l’impegno per gli altri.

Stampa