Elezioni Umbertide, Liberi e Uguali correrà da sola | Mauro Alunni candidato a sindaco

Elezioni Umbertide, Liberi e Uguali correrà da sola | Mauro Alunni candidato a sindaco

Il movimento ha preso la decisione dopo un confronto con tutte le forze politiche della città “Legami ancora forti con antiche appartenenze e tempi ravvicinati non possono favorire una convergenza programmatica solo per fini elettorali”

Liberi e Uguali correrà da sola, con un proprio candidato sindaco, alle prossime elezioni amministrative di Umbertide. La decisione del movimento di sinistra è arrivata dopo il confronto con tutte le altre forze politiche della città.

Dall’incontro con il Pd – fanno sapere dalla sede di LeU – abbiamo avuto la sensazione di buoni propositi per il futuro ma senza alcuna valutazione critica su quanto avvenuto negli ultimi mesi ad Umbertide. Anzi abbiamo ricavato la convinzione che il Pd sia convinto di aver agito per il meglio spingendo i suoi 7 consiglieri a recarsi dal notaio per sfiduciare la giunta Locchi“.

L’incontro con Umbertide Cambia è praticamente finito prima di cominciare: ci è stata offerto uno strapuntino nella lista ma non è questo che cerchiamo. Inoltre neanche da UC è pervenuta la minima autocritica sul ricorso al notaio per far cadere la giunta. Più costruttivo e utile l’incontro con la lista di Locchi, vittima della “congiura del notaio” da parte di Pd e UC. Mai si era visto ad Umbertide o in Umbria un uso così improprio e fuori dalla tradizione politica dei consiglieri comunali e su questo abbiamo espresso la nostra solidarietà all’ex sindaco. Ma i legami ancora forti con le antiche appartenenze e i tempi ravvicinati non possono favorire una convergenza programmatica solo per fini elettorali

Quindi LeU, dopo le suddette valutazioni, ha deciso di fare tutto da sola fino al 10 giugno per poi valutare la situazione e dare indicazioni di voto al ballottaggio. Il candidato a sindaco del movimento sarà l’attuale segretario Mauro Alunni (foto).

“Insomma ad Umbertide – conclude LeU – è importante verificare le diverse posizioni politiche prima di trovare alleanze che durano solo un giorno o che non rispettano i rapporti di forza reali tra i cittadini. Meglio andare inizialmente divisi e poi colpire uniti le furberie e le ambiguità politiche di cui Umbertide non ha alcun bisogno. In questo modo pensiamo di aver dato un contributo alla chiarezza e alla trasparenza della politica come richiesto da tanti umbertidesi”

Stampa