Donne e anziani vittime dei malviventi a Perugia, scippo in Corso Cavour e rapina prima della Messa

Donne e anziani vittime dei malviventi a Perugia, scippo in Corso Cavour e rapina prima della Messa

Due episodi preoccupanti ai danni di due cittadini | Il ladro, dopo aver fatto cadere a terra la vittima, si è dato alla fuga a mani vuote


Cittadini nel mirino dei delinquenti, anche in pieno giorno. Non erano ancora scoccate le 9 di sabato mattina quando, nella zona dei Tre Archi di Perugia, una donna è stata vittima di un tentato scippo. La donna, molto conosciuta nella via perché proprietaria di una delle attività storiche del quartiere, stava camminando sul marciapiede quando un giovane gli si è avvicinato ed ha provato a strapparle via la borsa con violenza. La donna però non ha lasciato l’oggetto del desiderio del malintenzionato e, all’ennesima strattonata dell’uomo,  è caduta a terra, sbattendo la fronte a terra e poggiando male la mano. Il malvivente si è poi dato alla fuga a mani vuote.

Alcuni cittadini, tra passanti e commercianti che hanno assistito alla scena, hanno anche tentato un inseguimento, ma senza successo. La signora, con una mano dolorante e una ferita sulla fronte dovuta alla caduta a terra, è stata poi soccorsa dal personale del 118 che l’ha trasportata all’Ospedale di Perugia. Fortunatamente niente di grave, solo qualche punto che è stato applicato sul taglio.

Ed è stato invece un anziano la vittima del furto avvenuta poco prima della messa delle 11 del giorno di Ognissanti a Perugia. Un mendicante  ha approfittato dell’anziano davanti alla Chiesa del Gesù e ha chiesto soldi, insistendo verso l’uomo che si trovava in compagnia della moglie. Ma non si è accontentato dell’elemosina che la coppia stava facendo, non bastavano le monete date volontariamente. Il mendicante gli ha strappato il borsello di mano ed è fuggito. Sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia che stanno indagando sul fatto.

Un furto o rapina impropria, questo lo accerteranno gli inquirenti che sono stati allertati dall’uomo tramite specifica denuncia. Nel borsello c’erano un paio di centinaia di euro, mentre il borsello il malvivente lo ha buttato per strada durante la sua corsa e così la vittima ne è rientrato in possesso.

di Cristiana Mapelli e Sara Minciaroni