Docenti e personale ATA: le assunzioni nelle scuole in Umbria

Docenti e personale ATA: le assunzioni nelle scuole in Umbria

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera agli inserimenti di personale a tempo indeterminato | Sono oltre 58mila i posti di lavoro in tutto il paese

51.773 posti per docenti nelle scuole italiane. Cifre già note, ma ora ci sono i tre decreti che permetteranno di assumerle. Di questi 38.380 sono posti comuni, 13.393 su posti di sostegno, oltre a 56 unità di personale educativo. A questi si aggiungono le 6.260 assunzioni di personale Ata e di 259 nuovi dirigenti scolastici.

E in Umbria? Nella nostra regione le assunzioni saranno quasi 500. Nelle scuole dell’infanzia se ne potranno effettuare 50 (42 in provincia di Perugia e 8 in quella di Terni); 67 nelle scuole di primo grado (47 a Perugia e 20 a Terni); 247 nelle scuole di secondo grado (187 a Perugia e 60 a Terni); per le discipline musicali ci saranno 7 posti disponibili (4 a Perugia e 3 a Terni). Il sostegno infanzia prevede 8 assunzioni (6 a Perugia a 2 a Terni); il sostegno primarie garantirà una sola assunzione a Terni; per il sostegno primo grado 27 posti (12 a Perugia e 15 a Terni); il sostegno secondo grado 17 (12 a Perugia e 5 a Terni). Per un totale di  424 unità nelle scuole umbre.


Scuola, in Umbria 500 nomine tra docenti e supplenti


Per quanto riguarda le tempistiche, sono brevissime. In questi giorni, come richiesto dal Miur, dovranno essere completate le procedure di assegnazione degli ambiti di titolarità agli immessi in ruolo. Entro ieri, 9 agosto, sono stati inseriti in banca dati i curriculum degli immessi in ruolo che saranno esaminati dai dirigenti scolastici entro il 12 agosto.

Le immissioni in ruolo per la copertura dei posti di lavoro per Docenti saranno effettuate entro il 14 agosto 2017, secondo quanto previsto dal Decreto Ministeriale n. 522 del 26 luglio 2017 pubblicato dal Miur. Inoltre, entro le prossime settimane, sarà pubblicato il bando ATA per l’aggiornamento e l’inserimento nelle graduatorie di III fascia del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario della scuola. Insomma, bisognerà avere solo un altro po’ di pazienza.

Stampa