Dal carcere per droga al biglietto “sola andata” via dall’Italia

Dal carcere per droga al biglietto “sola andata” via dall’Italia

La donna non aveva mai risieduto in Umbria e nel 2007 si era macchiata di gravi reati


Alle spalle un passato di spaccio di droga.  La polizia ha eseguito un provvedimento di espulsione con immediato accompagnamento ad un C.I.E., a carico di una pluripregiudicata tunisina, 62enne. La donna non aveva mai risieduto in Umbria e nel 2007 si era macchiata di gravi reati connessi con il traffico di ingenti quantitativi di stupefacenti per i quali era stata condannata dal Tribunale di La Spezia a 10 anni di reclusione.

Di recente è stata trasferita al Carcere di Capanne ove ha scontato la parte finale della pena alternando periodi detentivi in carcere con misure alternative presso una abitazione di San Sisto Ultimato il suo debito di giustizia con lo stato, gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno verificato che non aveva titolo a permanere sul territorio nazionale e, visti i gravi crimini di cui si era macchiata, hanno provveduto al suo allontanamento dal territorio nazionale.

Per lei un immediato viaggio, sotto scorta, ad un C.I.E. in attesa di essere rimpatriata.