Corsa all’anello di Narni, presentata la 49^ edizione | Il programma degli eventi

Corsa all’anello di Narni, presentata la 49^ edizione | Il programma degli eventi

Confermate le quattro aree tematiche gastronomia, sport, cultura e bellezza

E’ stata presentata stamattina a Narni la 49esima edizione della Corsa all’Anello, alla presenza del sindaco di Narni Francesco De Rebotti, dell’assessore alla cultura e al turismo Gianni Giombolini, del dirigente area turismo della Regione Umbria Getulio Petrini, del segretario generale dell’Ente Corsa all’Anello Carlo Capotosti e del responsabile pubbliche relazioni Federico Montesi.

corsallanello narni (116)

La rievocazione storica inizierà lunedì 24 aprile con la lettura del bando e l’apertura delle osterie e si concluderà domenica 14 maggio con la gara equestre al San Girolamo.

L’edizione 2017 presenterà un cartellone ricco di eventi, oltre 100, che spazieranno dai convegni, alle mostre, dagli spettacoli, alle rievocazioni. Con due grandi novità: la seconda edizione della Corsa all’Anello (17-24 giugno) e la pista in sabbia sulla quale per la prima volta verranno disputate le due giostre equestri.

“Quest’anno – ha spiegato Montesi l’emozione è doppia, visto che ci saranno due edizioni della Corsa. Mi preme sottolineare come la nostra festa stia registrando un trend di crescita sia dal punto di vista della qualità che delle presenze, producendo contenuti di alto livello. Per l’edizione 2017 avremo un programma ricco di eventi ed il ritorno di un’ampia cornice culturale che senza dubbio darà grande lustro alla festa dedicata al patrono”.

“Voglio sottolineare – ha aggiunto Capotosti il grande impegno di tutti i volontari senza i quali la festa non andrebbe avanti. Oltre agli eventi, più di 100, mi preme mettere in evidenza il senso di aggregazione e di compattezza che la festa riesce a creare nelle tre settimane di manifestazione. Dobbiamo sentirci tutti coinvolti ed impegnarci affinché la Corsa all’Anello continui a crescere”.

“Sono molto contento – ha affermato Giombolini che ci sia una ripresa del turismo e la testimonianza è la grande presenza di visitatori che ci sono stati per il fine settimana di Pasqua e che fanno ben sperare anche per la Corsa all’Anello. Io non posso che essere orgoglioso del programma presentato che a livello culturale è senza dubbio di grande richiamo. Un plauso voglio farlo anche al settore della comunicazione che per tutto l’anno narra la festa e la fa conoscere contribuendo ad incrementare il turismo”.

“La Regione Umbria – ha sottolineato Petrini dimostra grande attenzione per la Corsa all’Anello, inserita nei programmi istituzionali di promozione e rilancio della nostra terra purtroppo fortemente penalizzata sul fronte turismo dal sisma. La Corsa all’Anello è uno dei primi eventi che troviamo per pubblicizzare una regione fatta di grandi manifestazioni, oltre che di bellezze storiche ed artistiche. La festa di Narni avrà il compito di mostrare una bella immagine di un’Umbria fatta di eventi che devono far risvegliare l’interesse e calamitare la presenza dei visitatori”.

“La Corsa all’Anello – ha concluso De Rebottisi sta preparando per il 50ennale del prossimo anno. In questa edizione avrà tutto il patrimonio della città a disposizione, spazi ristrutturati di recente che ben si presteranno a fare da cornice e da contenitore. La nostra festa è la prima manifestazione del calendario delle rievocazioni storiche dell’Umbria e rappresenta quindi la ripartenza di una regione che si sta rimettendo in piedi. Io sono orgoglioso di ciò. Così come lo sono della seconda edizione, una sfida in un momento complicato, una novità su cui investire”.corsallanello narni (105)

AREE TEMATICHE – Anche quest’anno il programma, sulla scia del successo dello scorso anno, si snoderà seguendo quattro aree tematiche: gastronomia, cultura, sport e bellezza.
Per quanto riguarda la parte gastronomica tornerà per il terzo anno consecutivo in città il cuoco Giorgio Barchiesi, meglio conosciuto come Giorgione. Il cuoco inizierà mercoledì 26 aprile con un aperitivo a Palazzo Eroli che si terrà alle 18 e sarà offerto dall’Associazione Produttori Ciliegiolo di Narni. Giovedì 27 alle 22.30, in piazza dei Priori, subito dopo la rassegna dei gruppi musici “A rullar tamburi, a squillar tubicine” ci sarà la “Liberazione di messere Giorgione”, sequel della puntata speciale “Giorgione – Le cronache di Narnia” che, in onda su Gambero Rosso Channel (Sky) ha ottenuto l’audience di migliaia di telespettatori.

Per quanto concerne l’area culturale arriverà in città lo storico Franco Cardini che mercoledì 3 maggio alle 21.30 al teatro Giuseppe Manini terrà il convegno “Il Medioevo: storia, contraddizioni e luoghi comuni di un periodo storico fondamentale per la nostra civiltà”. Franco Cardini è professore ordinario di storia medievale presso l’Università di Firenze e come giornalista collabora alle pagine culturali di vari quotidiani. Ha fatto parte dei consigli d’amministrazione di Cinecittà e della Rai.

Per quanto riguarda la parte sportiva, ci sarà spazio per un testimonial e per un importante evento. Il personaggio famoso che tornerà per il secondo anno consecutivo è il campione olimpico di scherma Alessio Foconi che lo scorso anno si esibì in coppia con il “collega” Luca Simoncelli in piazza dei Priori. Per la 49edizione della Corsa, sfilerà invece con uno speciale abito cucito apposta per lui nel corteo storico del 13 maggio. Il 10 maggio, invece, piazza dei Priori farà da cornice ad un grande evento sportivo. Alle 22 ci sarà infatti la cerimonia di benvenuto degli atleti di “Special Olympics”. Il centro storico saluterà l’arrivo del tedoforo e la suggestiva cerimonia di accensione della fiaccola olimpica. Saranno presenti le autorità cittadine e della Corsa all’Anello.

Sul fronte bellezza, la madrina della 49esima edizione della Corsa all’Anello, sarà Dalila Pasquariello. La giovane attrice e modella, protagonista delle conosciute fiction Rai “Sotto copertura” e “Don Matteo 10” e attuale testimonial di Valentino e di altri marchi, sfilerà con un sontuoso abito in occasione del corteo storico che si terrà in centro storico sabato 13 maggio a partire dalle 21.

dalila-pasquariello

PROGRAMMA – Molto spazio verrà dato come ogni anno alle manifestazioni della tradizione. Si inizierà lunedì 24 aprile con la lettura del bando e l’apertura delle osterie. Sabato 29 aprile partiranno le giornate medievali con quella del terziere Mezule, seguita il 30 da Santa Maria e dall’1 maggio da Fraporta. Subito dopo ci sarà l’offerta dei ceri (2 maggio), poi la giornata dedicata al patrono San Giovenale (3 maggio) con la messa, la processione e la corsa storica in piazza dei Priori fino ad arrivare alle benedizioni dei cavalieri ( 10, 11 e 12 maggio) ed al grande corteo storico (13 maggio), punta di diamante della festa che farà da prologo alla Corsa all’Anello che si terrà il 14 maggio allo stadio San Girolamo. Alla tradizione ed alle attese esibizioni dei gruppi storici dei terzieri, si sommeranno molti altri eventi che spazieranno dalla cultura all’enogastronomia, passando per gli spettacoli degli artisti di strada, presentazioni di libri, danze medievali, concerti e battesimi di terziere.

MERCATO MEDIEVALE – Molti saranno anche i convegni che tratteranno vari temi, dalla storia alla musica, e tornerà l’atteso mercato medievale che colorerà il centro storico insieme a spettacoli di falconeria e di trampolieri, il 25, il 29 ed il 30 aprile e l’1 e 6 maggio. Nel mercato ci sarà l’allestimento di un accampamento medievale, area giochi medievali e workshop di scrittura medievale a cura dell’Accademia del Medioevo. Saranno inoltre presenti banchi enogastronomici provenienti dai produttori dei Sibillini. Il 5 maggio alle 22 piazza dei Priori farà da scenario allo spettacolo dei In Vino Veritas “Bestiarium Project”, tracce pagane nel cuore della tradizione, come gargoyles di una cattedrale, simboli onirici dei bestiari gotici.

MOSTRE – Grande spazio quest’anno verrà dato alle mostre. Il Museo Eroli ospiterà il “Premio Città di Narni”, mostra delle opere partecipanti alla quarta edizione del concorso e “Sguardi sul Medioevo”, a cura del fotografo Roberto Campanaro. L’auditorium Bortolotti ospiterà la 12esima edizione di Tracce e la mostra storico documentale dell’Asp Beata Lucia. La sede del terziere Fraporta farà da sfondo alla mostra degli abiti delle dame dell’anello rossoblù “Vestir l’Anello” e nella chiesa di San Francesco ci sarà la mostra “Montoro, la sua comunità, la sua fontana. Cronaca di un restauro” a cura di Simone Deturres e Maria Paola La Pegna. corsallanello narni (79)

SECONDA EDIZIONE – La Corsa all’Anello raddoppierà quest’anno con la seconda edizione che si svolgerà dal 17 al 24 giugno. Oltre alla Corsa all’Anello canonica, ci sarà anche la seconda edizione, una sorta di rivincita che conterà una settimana di manifestazioni legate alle rievocazioni storiche e che culminerà sabato 24 giugno con la gara equestre in notturna. La seconda edizione si aprirà sabato 17 giugno con la lettura del bando e l’apertura delle osterie. Nei giorni seguenti ci saranno diversi spettacoli ed esibizioni a cura dei gruppi dei terzieri, fino ad arrivare a mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 quando avranno luogo le benedizioni dei cavalieri di Fraporta, Santa Maria e Mezule. Sabato 24 ci sarà il grande corteo storico che partirà da piazza dei Priori per arrivare allo stadio San Girolamo dove alle 21.30 si terrà la Corsa all’Anello.

PISTA IN SABBIA – Quest’anno, per la prima volta nella storia della Corsa all’Anello, le due gare equestri verranno disputate su una pista in sabbia, che verrà posizionata allo stadio San Girolamo. La sabbia con la quale verrà realizzata la pista è dello stesso tipo che viene utilizzato per i concorsi ippici e proviene da una miniera che si trova in Sardegna, una delle più prestigiose della Penisola. Il montaggio inizierà il 24 aprile e ci vorranno poi quattro giorni per terminare la messa in posa. A quel punto verrà decisa anche la data delle prove ufficiali. La pista, che seguirà tutto il percorso della Corsa all’Anello, si presterà al meglio alla giostra ed i cavalieri correndo in sicurezza e su un fondo più stabile, senza buche e non scivoloso potranno dare il loro meglio, regalando un grande spettacolo ai presenti.