Consiglio vara la chiusura della casa di riposo | Insorge la Cgil

Consiglio vara la chiusura della casa di riposo | Insorge la Cgil

Casa di riposo di Nocera chiude ed ospiti trasferiti a Foligno | Cgil: “Da tempo chiediamo un incontro per individuare altre soluzioni possibili”

Il consiglio comunale vara la chiusura della casa di riposo di Nocera Umbra e la Cgil insorge e annuncia una mobilitazione. Ad intervenire, in particolare, sono la Camera del lavoro di Foligno, la Lega SPI Cgil e la Funzione Pubblica Cgil, dopo che il consiglio comunale a maggioranza ha deliberato l’addio alla struttura.

“Apprendiamo che il Consiglio Comunale di Nocera Umbra ha deciso a maggioranza la chiusura della Casa di Riposo con con seguente trasferimento degli ospiti a Foligno – scrivono in una nota Daniela Luzzi, Fp Cgil, Mario Bravi, Cgil Foligno e Dino Baldoni, Spi Cgil Foligno – Questo avviene nonostante il parere contrario degli ospiti, delle loro famiglie, dei lavoratori che operano nella struttura e della maggioranza della cittadinanza di Nocera”.

“La Cgil – insistono – ha da tempo chiesto un incontro per chiarire la situazione e per individuare altre soluzioni che riteniamo possibili. Questo provocherà notevoli disagi agli ospiti e ai lavoratori per i quali, peraltro, ad oggi, non è prevista alcuna soluzione. Il tutto in un territorio come quello di Nocera, con una popolazione anziana al di sopra del 30 percento e che dista oltre 20 km da Foligno”.

La Cgil chiede nuovamente un incontro anche con l’assessore alla Sanità della Regione Umbria, Luca Barberini, da realizzarsi urgentemente nei prossimi giorni. “Se non verranno trovate soluzioni soddisfacenti – concludono Luzzi, Bravi e Baldoni – chiameremo i lavoratori e la cittadinanza alla  mobilitazione”.

Stampa