Condizioni gravi ma stabili, per l’anziano colpito da malore mentre puliva una cisterna

Condizioni gravi ma stabili, per l’anziano colpito da malore mentre puliva una cisterna

L’uomo stava sistemando il contenitore nella frazione di Roviglieto, poi il trasporto d’urgenza all’ospedale | Verifiche in corso sull’episodio

Non è in pericolo di vita, ma resta in prognosi riservata anche se in condizioni stabili, l’uomo di 73 anni, ricoverato ieri pomeriggio all’ospedale San Giovanni Battista di Foligno a causa dell’intossicazione da esalazioni provenienti da una piccola cisterna. Un quadro più competo della situazione si avrà lunedì, ora si dovrà capire come evolverà la situazione in base alle cure ricevute e alla terapia messa in atto.

Un mix, quello tra effluvi e caldo, che gli ha provocato il grave malore. L’episodio si è svolto nella sua abitazione a Roviglieto, frazione di Foligno sopra il paese di Sant’Eraclio. L’anziano, C.P. le sue iniziali, stava pulendo una cisterna per il gas utilizzando della catramina, un impermeabilizzante bituminoso, per trasfmorare il serbatoio in contenitore per l’acqua. A chiamare i soccorsi, sono stati gli stessi familiari. Immediato l’intervento sul posto dei sanitari del 118 e di una pattuglia di Carabinieri del nucleo operativo radiomobile che ha svolto le attività di rilievo relative all’episodio. Tra l’altro, il luogo dove il pensionato stava effettuando i lavori, non è raggiungibile agevolmente.

 

Stampa