Il Comune di Spoleto cerca nuovi gestori per il canile

Il Comune di Spoleto cerca nuovi gestori per il canile

Via alla gara biennale per la gestione de “La casa di Buddy” dal valore di oltre 170mila euro | Ecco chi può partecipare

Il Comune di Spoleto cerca nuovi gestori per il canile comunale di Colle Marrozzo “La casa di Buddy”. Scadrà infatti il 30 settembre il contratto in essere con l’attuale gestore, scelto tramite una gara espletata due anni fa. Ed ora l’amministrazione comunale è pronta ad espletarne un’altra, sempre di durata biennale. Il valore è di oltre 170mila euro per il biennio.

Nella determina dirigenziale, datata 8 agosto, si legge che “l’Amministrazione comunale al fine di garantire il servizio di custodia, gestione e mantenimento dei cani abbandonati nel territorio del Comune di Spoleto, non disponendo delle necessarie risorse umane dotate di adeguata qualifica per la gestione diretta, ritiene indispensabile procedere con l’indizione di una gara volta all’individuazione del nuovo gestore; inoltre, non disponendo di un elenco di operatori economici nel settore oggetto di affidamento, al fine di garantire al massimo i principi di trasparenza, pubblicità, massima partecipazione e concorrenza, si ritiene opportuno pubblicare un avviso di gara aperto a tutti gli operatori economici del settore, in possesso dei necessari requisiti”.

Sono ammessi a partecipare alla gara: associazioni animaliste e zoofile che perseguano nel loro statuto finalità di protezione animali iscritte nell’Albo Regionale delle Associazioni o riconosciute a livello regionale e/o nazionale secondo le norme vigenti; gli operatori economici di cui all’art. 45 del D.Lgs. n. 50/2016 (la elencazione ivi contenuta non è da intendersi esaustiva in quanto occorre far riferimento alla nozione di operatore economico così come individuato dalla giurisprudenza comunitaria e nazionale) che garantiscano la presenza nel canile di volontari di associazioni che per statuto perseguano fini di tutela e protezione degli animali, iscritte nell’Albo Regionale delle Associazioni o riconosciute a livello regionale e/o nazionale secondo le norme vigenti.

L’importo a base di gara è pari ad euro 170.820,00 oltre IVA nel biennio di affidamento. Il corrispettivo, dato dall’importo offerto in sede di gara dall’aggiudicatario, rimarrà fisso anche nel caso di aumento del numero di cani accolti nella struttura, fino alla capienza massima, rispetto all’attuale media di circa 90 cani. Qualora invece il numero dei cani dovesse diminuire fino a n. 55 cani o meno, il corrispettivo verrà ridotto della metà. Le offerte (al ribasso) dovranno essere presentate entro 15 giorni.

 

Stampa