Sul Colle Sant’Elia ripresi gli scavi archeologici del Cisam

Sul Colle Sant’Elia ripresi gli scavi archeologici del Cisam

Iniziato il dodicesimo stage archeologico che vede in campo studenti e dottorandi dell’Università La Sapienza di Roma | Scavi legati al progetto di riqualificazione dell’area

Il 14 maggio ha avuto inizio, sotto la direzione scientifica della professoressa Letizia Ermini Pani, del professor Ermanno Arslan e della professoressa Francesca Romana Stasolla, il XII stage archeologico condotto dalla Fondazione Cisam nell’area sommitale del Colle Sant’Elia, cortile nord (il cosiddetto Malborghetto), su concessione del Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, in accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria.

Lo scavo didattico, cui parteciperanno studenti, perfezionandi e dottorandi della Sapienza Università di Roma, coordinati in situ da archeologi medievisti con l’apporto anche di personale tecnico, sarà finalizzato alla prosecuzione e all’approfondimento delle attività di scavo avviate nel corso delle precedenti campagne di scavo (dal 2007 al 2017), completando l’indagine dei contesti stratigrafici precedentemente individuati e aggiornando il rilievo delle strutture superstiti. L’indagine che verrà svolta in queste settimane sarà strettamente collegata al progetto di riqualificazione dell’area della Rocca di Spoleto.

Stampa