Chalet dei giardini, gestore cercasi

Chalet dei giardini, gestore cercasi

Amelia, pubblicato il bando per assegnare la struttura da maggio a settembre. Base d’asta da 8.500 euro

L’estate sta arrivando e il Comune di Amelia riapre lo chalet dei giardini pubblici. Cuore pulsante della movida cittadina, il chiosco cerca ora un gestore che si occupi della struttura dal primo maggio al 30 settembre.

Il bando

La gara affida la gestione della struttura di viale dei Giardini per il periodo 01 maggio/30 settembrecon orario minimo di apertura stabilito in 10 ore giornaliere – è specificato nel bando – con possibilità di prolungare l’apertura anche per il mese di ottobre; nell’ipotesi in cui il gestore decida di prolungare l’apertura oltre il 30 settembre, dovrà corrispondere all’Ente un canone in misura proporzionale all’incremento del tempo di apertura, con una riduzione del 30%. L’appalto ha ad oggetto la gestione del chiosco bar dei giardini e il servizio di somministrazione di alimenti e bevande. Il gestore si deve impegnare in sede di partecipazione alla gara ad organizzare iniziative di animazione e svago nei mesi di luglio e agosto, compatibilmente con l’ambiente circostante”. Saranno a carico del gestore arredo e forniture per la gestione della struttura, la stipula di polizze assicurative, i costi connessi alle utenze (acqua, luce, rifiuti) ed il costo dell’eventuale personale impiegato.

Chi può partecipare

Posso presentare la domanda – la scadenza è fissata per il prossimo 16 aprile – ditte individuali, società, associazioni o organismi collettivi. La partecipazione è inoltre aperta a persone fisiche purché provvedano a registrarsi presso il registro imprese della camera di commercio per l’esercizio dell’attività di somministrazione di cibi e bevande.

L’importo

Il bando prevede che la gestione sarà affidata “al concorrente che avrà offerto il canone più alto rispetto a quello fissato a base d’asta pari ad 8.500 euro oltre Iva se dovuta”. Nell’importo “è ricompresa la tassa per l’occupazione di suolo pubblico”. L’aggiudicazione avrà luogo anche in presenza di una sola offerta valida. Il canone “dovrà essere versato nelle casse comunali in due rate anticipate ed uguali, la prima alla data di sottoscrizione del contratto di affidamento della gestione, la seconda entro il 31 luglio 2018. Il canone aggiuntivo per l’ipotesi di apertura prolungata nel mese di ottobre dovrà essere corrisposto entro il 15 ottobre”.

Stampa