Certame cardarelliano, 2 studenti di Spoleto premiati a Tarquinia

Certame cardarelliano, 2 studenti di Spoleto premiati a Tarquinia

Bassetti e Castellani protagonisti della quarta edizione della gara letteraria tra studenti provenienti da ogni parte d’Italia

Due studenti spoletini sono stati premiati nella quarta edizione nazionale dell’importante Certame cardarelliano, evento annuale dedicato a Vincenzo Cardarelli, il più grande poeta lirica dopo Giacomo Leopardi negli ultimi 200 anni.

Il Certame, gara letteraria a cui partecipano studenti provenienti da ogni parte d’Italia, si è svolto a Tarquinia. Nella prestigiosa sala consiliare del Comune di Tarquinia, all’interno di una suggestiva cerimonia nella quale si sono mescolati entusiasmo e commozione, hanno ricevuto il Premio Filippo Bassetti, del liceo “Sansi Leonardi Volta” di Spoleto (sesto classificato) e  Alessandro Castellani, sempre del liceo spoletino (settimo classificato). Il primo posto se lo è invece aggiudicato Stefano Manza, del liceo Telesio di Cosenza.

A presentare i premiati, tra applausi ed ovazioni, il noto giornalista Tv Osvaldo Bevilacqua, ospite d’eccezione del Certame cardarelliano.

A svolgere le relazioni centrali sono stati Remo Castellini (ricercatore all’Università di Vienna), che ha parlato della presenza in Austria di Vincenzo Cardarelli; Simone Scataglini (direttore del Museo della Shoah organizzato dall’associazione Semi di Pace), che ha illustrato ‘La Ronda’, il famoso periodico letterario che Cardarelli diresse; Andrea Pellegrini (saggista e critico letterario), che ha presentato un suo saggio all’interno del quale si tratta anche sui rapporti non idillici tra Ungaretti e Cardarelli. La performance artistica di lettura di alcune liriche e prose cardarelliane è stata invece a cura dello scrittore De Pascalis, con musiche di Angelini.

L’Umbria è stata protagonista anche dell’evento conclusivo della tre giorni del Certame. Presso la Società tarquiniense d’Arte e Storia (Stas) c’è stata la presentazione del libro di Romualdo Farinelli, “L’altalena”, pubblicato dall’editore umbro Bertoni. Le relazioni sono state svolte da Giuseppe Castellini, giornalista umbro ma che a Tarquinia è di casa, essendo stato assessore alla Cultura e vice sindaco del comune della Maremma laziale; Jean Luc Bertoni, editore; Giovanni Paoletti, curatore del volume e operatore culturale di primo piano in Umbria. Letture di Michetta Farinelli, figlia di Romualdo, regista e attrice teatrale. Per il Comune di Tarquinia presente la consigliera delegata all’Istruzione e Cultura, Federica Guiducci.

Stampa