Carabinieri Terni, nuovi avvicendamenti

Carabinieri Terni, nuovi avvicendamenti

Al nucleo investigativo il maggiore Nardò | Il maggiore Allegretti saluta, a guidare la Compagnia cittadina il viterbese capitano Perlorca

Tempo di cambiamenti all’interno del Comando provinciale dei carabinieri di Terni, guidato dal colonnello Giovanni Capasso. Dopo l’avvicendamento alla guida dei carabinieri della Compagnia di Amelia, con il capitano Raffaele Maurizi che ha preso il posto del maggiore Michele Basilio, a sostituire il tenente colonnello Pietro Petronio nel ruolo di comandante del Nucleo investigativo di Terni è arrivato invece il maggiore Giuseppe Nardò. Mentre alla guida della Compagnia carabinieri di Terni ora c’è il capitano Alessio Perlorca in sostituzione del maggiore Dario Allegretti.

Nucleo investigativo – Trentaquattro anni, il maggiore Giuseppe Nardò è originario della provincia di Bari. Arruolatosi nel 2002, ha frequentato il 184esimo corso dell’Accademia Militare di Modena e quindi la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza. Dopo aver svolto l’incarico di Comandante di Plotone presso la Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze (dal 2007 al 2008), ha poi ricoperto l’incarico di Comandante di Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Salerno (dal 2008 al 2011) e, successivamente, di Comandante delle Compagnie di Maddaloni, in provincia di Caserta, (dal 2011 al 2013) e Reggio Emilia (dal 2013 al 2017). Al maggiore Nardò ora è affidato il comando del Nucleo investigativo ternano.

Compagnia di Terni – Alla guida della Compagnia carabinieri di Terni è arrivato il capitano Alessio Perlorca. Il neo comandante della compagnia cittadina dell’Arma ha 32 anni, è di Viterbo e proviene dalla Sicilia dove è stato finora comandante della Compagnia carabinieri di Randazzo (CT). Ha frequentato il 188esimo Corso all’Accademia militare di Modena, poi la Scuola ufficiali carabinieri di Roma. Dopo aver guidato il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia carabinieri di Lecce è approdato in Sicilia e infine ora in Umbria.

Il capitano Perlorca prende il posto del maggiore Dario Allegretti, che lascia Terni dopo 3 anni dal suo arrivo in città.

Il colonnello Capasso con il maggiore Allegretti

Il saluto al maggiore Allegretti – Nel periodo della sua permanenza, il maggiore Allegretti ha avuto modo di coordinare, tramite i reparti dipendenti, diverse indagini: dai furbetti del cartellino di Stroncone (TR), al falso cieco “tuttofare”, dallo squarciatore seriale di gomme ai servizi coordinati nel centro storico finalizzati al contrasto dello spaccio nei giardini pubblici e nelle zone limitrofe, collaborando infine nella risoluzione degli omicidi Bellini e Hyseni. Il maggiore è stato chiamato a dirigere il Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bari, un incarico impegnativo in un territorio definito “caldo”. Il colonnello Capasso, con tutti gli Ufficiali ed il personale del Comando Provinciale, ha salutato calorosamente il maggiore Allegretti con un sentito augurio per il nuovo incarico.