Campionato delle società Assoluto, Libertas Orvieto vince fase regionale

Campionato delle società Assoluto, Libertas Orvieto vince fase regionale

Tra gli atleti gialloblù brillano Ceban, Magaletta e Ngeno | Primato italiano nella 5 km di marcia per l’orvietana Valeria Pedetti | In gara anche la velocista azzurra Bazzoni: “A Orvieto una delle migliori piste d’Italia”

L’Atletica Libertas Orvieto si aggiudica la prima fase regionale del Campionato delle società Assoluto su pista. Con 13.254 punti e 18 punteggi nella classifica maschile i gialloblù si sono messi alle spalle Athlon Bastia (10.415), Atletica Capanne Perugia (8.851) e Atletica Winner Foligno (3.907) nei due giorni di gare che si sono svolte al “Luigi Muzi” di Orvieto.

Ora bisognerà attendere la graduatoria nazionale e la seconda fase in programma il 26 e 27 maggio a San Benedetto del Tronto per capire se la Libertas Orvieto riuscirà a centrare la Finale Bronzo di Sulmona o in alternativa quella Interregionale in programma a Tivoli a fine giugno.

Tra gli atleti della Libertas Orvieto brilla Eugenio Ceban che da solo porta oltre 1.600 punti centrando il 4.70 nel salto con l’asta, la sua specialità, e stupendo tutti nel salto in alto dove vola a 1.94. Stesso bottino di punti anche dal kenyano Daniel Ngeno con i successi nei 1500 (3:59.68) e nei 500 metri (14:26.66). Bene Patrick Magaletta che vince i 400 ostacoli migliorando il personale con il tempo di 56’’25 e poi è tra i protagonisti insieme a Marco Gramaccia, Hamza Farisi e Carlo Panzi dell’emozionante vittoria nella 4×400 con il tempo di 3’ 28’’ 27. Vittorie anche per Hemza Farisi negli 800 metri (1:57.75), Christopher Gandola nel  lungo (6.26), Mirko Casavecchia nel peso (10.94), e Alessandro Dolciami che vince nel disco (46.59) e nel giavellotto (38.59).

Chi è già sicuro di un posto nella Finale Argento di Bergamo è invece l’Atletica Arcs Cus Perugia che con 14.551 punti nella classifica femminile raggiunge e supera la soglia minima di accesso. Un risultato centrato grazie anche alle atlete orvietane tesserate con la società perugina su tutte Valeria Pedetti che nella 5 km di marcia categoria Master F45 con il tempo di 25:14.72 ha fatto registrare la miglior prestazione italiana e battuto il precedente record di Maura Marchiori che resisteva dal 2004.

Malgrado la pioggia e le condizioni meteo non favorevoli, diversi i primati regionali stabiliti mentre molti atleti hanno migliorato i loro record personali e centrato i minimi per accedere ai Campionati italiani di categoria. Record regionale nei 100 ostacoli con 14’’ 84 per Nadine Santificetur (Arcs Cus Perugia) che nei 100 ostacoli corre in 14″84, la staffetta 4×100 dell’Arcs Cus Perugia (Elena Ricci, Delia Bordonaro, Ilaria Alfonsi e ancora Nadine Santificetur) batte se stessa con 48″44. Altro primato regionale dalle gare di contorno Cadette con Melissa Fracassini (Arcs Cus Perugia) che corre i 1000 metri in 2’56″02 togliendo il record a Chiara Casagrande che nel 1996 aveva corso in 2’57″58.

In pista, grazie alla deroga ottenuta dalla Federazione, anche la velocista della Nazionale italiana Chiara Bazzoni del Centro sportivo dell’Esercito, specialista nel 400 metri, che a Orvieto ha corso i 100 metri in 12’’44 come tappa di avvicinamento alla stagione che porterà ai Campionati Europei di Berlino in agosto. “Vengo molto volentieri a Orvieto – ha detto l’atleta azzurra – perché la pista è una delle migliori in Italia e mi ha dato spesso dei buoni risultati. Non sono felicissima del risultato sui 100 metri, il clima e la pista bagnata hanno influito ma sono sicura che si può fare meglio. Gli Europei sono l’obiettivo principale di quest’anno, però la stagione prima di arrivare a Berlino è lunga e bisogna fare risultati perché la competizione è alta”.

Stampa