Ecco come cambierà volto la zona di San Magno e via dei Mille | Le foto

Ecco come cambierà volto la zona di San Magno e via dei Mille | Le foto

Il canale verrà intubato e il ponte allargato, prevista una lunga pista ciclabile e spunterà pure un’area verde | Illustrati tutti i dettagli e si pensa alla rotatoria

A primavera rinascerà l’intera area da San Magno a via dei Mille: in programma lavori per un importo complessivo di 648mila euro, che si concluderanno entro aprile del prossimo anno e stanno già procedendo a spron battuto. Il progetto, nello specifico riguarda la realizzazione di una lunga e strategica pista ciclabile che dal piazzale difronte la Chiesa di Sant’Isidoro, costeggiando il canale dei Molini, si svilupperà poi lungo le sponde del fiume Topino sino ad arrivare alla palestra del Plateatico.

La presentazione del progetto

A fare il punto della situazione, ci ha pensato, questa mattina, l’assessore Elia Sigismondi che ha convocato i giornalisti direttamente sul posto per un sopralluogo a tutto tondo, con tanto di progettisti e tecnici al seguito. L’opera coinvolge infatti non solo il Comune di Foligno, ma anche il Consorzio della Bonificazione Umbra oltre, ovviamente alla ditta incaricata di eseguire i lavori.

Settecento metri di percorso ciclabile e pedonale, che prevedono anche l’intubamento del tratto del Canale dei Molini a ridosso dell’edificio religioso lasciando un tratto necessario per l’allargamento del ponticello ormai troppo stretto per gli attuali volumi di traffico. Grazie all’intubamento del canale lungo la parte sinistra della chiesa, si verrà a costituire una piccola piazzetta, con ai lati le sponde fluviali. Uno spazio che darà un nuovo respirto all’area, valorizzando l’edificio sacro e consentendo un adeguato svolgimento della seguitissima Festa di San Magno.

L’amministrazione comunale ha stanziato anche i finanziamenti per realizzare la tanto richiesta rotatoria, mettendo a disposizione 300mila euro. Riqualificazione completa pure per il comparto che ospita il Luna Park, la zona, una volta utilizzata per ammassare i detriti, risorgerà come area verde attrezzata, con tanto di alberature, cestini e rastrelliere di design oltre ad uno spazio fitness per attività all’aria aperta.

Il progetto assumerà una funzione ancor più strategica quando il Ministero darà il via libera per la realizzazione del polo scolastico all’ex Foro Boario che dovrà ospitare la media Piermarini e le elementari di Santa Caterina.

L’assessore Sigismondi anticipa che la pista sarà interamente illuminata e predisposta per l’installazione di un sistema di videosorveglianza e cercherà di reperire i fondi necessari al fine di creare un collegamento ulteriore con il piazzale dell’istituto ‘Scarpellini’.

Stampa