Autobus a chiamata a Castiglione, servizio confermato

Autobus a chiamata a Castiglione, servizio confermato

Bilancio positivo per la sperimentazione, 100 fermate a richiesta e oltre mille utenti al mese

L’amministrazione comunale di Castiglione del Lago conferma il servizio di trasporto pubblico “L’auto…bus a chiamata” anche per tutto il 2018. “L’esperienza ‘sperimentale’ degli ultimi sei mesi del 2017 è risultata molto positiva – sottolinea Alessio Meloni, assessore alle politiche sociali e trasporti – e sicuramente oltre le aspettative, con circa mille biglietti venduti nei mesi più intensi di agosto e di dicembre: abbiamo deciso quindi di confermare il servizio in accordo con la Società Consortile I.S.H.T.A.R. di Perugia che a Castiglione opera con la ditta locale Gervasoni”.

Il servizio TPL (Trasporto Pubblico Locale) a chiamata è svolto con un mezzo moderno, un monovolume Opel Combo 6 posti alimentato a metano che, con il pagamento di un euro, costo fisso del biglietto, in base alle esigenze porta gli utenti in 100 possibili fermate numerate nel centro di Castiglione e della località Soccorso. Occorre telefonare al numero 339 7333501 negli orari di servizio, dalle 7.45 alle 13 e dalle 14 alle 18 tutti i giorni tranne i festivi, e comunicare il numero di fermata dove si vuole prendere il mezzo.

Questa sperimentazione è stata utilissima per comprendere le esigenze dei cittadini, nell’ottica di migliorare l’accessibilità all’acropoli con le questioni legate all’ampliamento dei parcheggi e al loro sfruttamento più razionale, in una visione ampia e complessiva della questione. Dobbiamo ricordare e tenere sempre in conto che la scelta della USL 1 di promuovere l’Ospedale di Castiglione a struttura territoriale per tutto il Trasimeno, comporterà nei prossimi anni un sicuro aumento di utenti che frequenterà il nostro centro storico. Attraverso questa formula “ibrida” riusciremo a sensibilizzare i cittadini ad un utilizzo maggiore del servizio, peraltro con un notevole ridotto impatto ambientale visto che il mezzo è alimentato a metano. Pur rimanendo un piccolo “bus” con fermate segnalate da cartelli, ha caratteristiche di estrema duttilità. Il vecchio servizio al contrario, che girava ad orari prefissati, come un autobus di linea, non aveva dato risultati così positivi”.

Un ottimo risultato ad integrazione del servizio TPL, che sfrutta l’esperienza della ditta Gervasoni, fornitrice dei servizi di trasporto scolastico gestiti dal Comune insieme a Busitalia e A.C.A.P.: due linee importanti per gli studenti, soprattutto per favorire le scuole castiglionesi e che concede anche un servizio in uscita, come quello che porta gli studenti alle Capezzine. Un punto di forza e di innovazione sarà, nel periodo estivo, il “Night Shuttle” per portare in piena sicurezza i giovani dalle frazioni al Lungolago.

“Il Comune di Castiglione del Lago – conclude Meloni – ha una serie di servizi di trasporto pubblico rispondenti  a tutte le esigenze della popolazione. Stiamo lavorando per allargare anche verso altri centri del territorio comunale: in questa valutazione non escludiamo un prossimo ampliamento verso le frazioni con un secondo mezzo in servizio”.

Stampa