Assisi, ultimati i lavori di messa in sicurezza della Frana Ivanchich

Assisi, ultimati i lavori di messa in sicurezza della Frana Ivanchich

In fase di programmazione la rifunzionalizzazione delle aree di cantiere ed il raddoppio della superficie di parcheggio dell’ospedale

Questa mattina si sono svolti i sopralluoghi sull’area della Frana Ivancich in corrispondenza del pozzo di drenaggio B e in quello A, nella zona dell’ospedale.

Insieme al Sindaco di Assisi Stefania Proietti e del dirigente del settore Infrastrutture Ing. Stefano Nodessi Proietti c’era il responsabile della sede coordinata per l’Umbria del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Toscana Marche e Umbria Ing. Gianpiero Destro Bisol.

Il sopralluogo, dapprima al cantiere del pozzo B di porta Cappuccini era teso a prendere atto dell’ultimazione dei lavori per la messa in sicurezza della frana e dei dreni della stessa. L’incontro era volto al contempo a verificare la realizzazione di ulteriori lavori di sistemazione della zona superficiale colpita dalla frana.

Strade e marciapiedi, rete acquedottistica e fognaria che ricadono nelle due aree oggetto di lavori saranno oggetto di una generale rifunzionalizzazione, attraverso il recupero delle infrastrutture danneggiate dopo tanti anni di lavori dal passaggio dei mezzi pesanti e dalle macchine di scavo con anche la riasfaltatura delle aree di cantiere.

Nella zona del pozzo A attigua al parcheggio dell’ospedale (dove anche oggi si è potuta constatare l’inadeguatezza del numero di posti auto per gli utenti della struttura ospedaliera con auto parcheggiate fino ai margini della carreggiata) il Comune ha proposto al Provveditorato – nell’ambito dei lavori di rifunzionalizzazione dell’ex area di cantiere –  l’ampliamento del parcheggio dell’ospedale fino a raddoppiare la superficie disponibile e con essa anche il numero dei posteggi a disposizione dei cittadini.

“Oggi – commenta il Sindaco Stefania Proietti – possiamo dire che l’annosa questione Ivancich giunge a conclusione; la tutela della sicurezza dei cittadini è ormai una certezza e con il termine di questa fase avviamo un’altra serie di lavori tesi  a garantire un adeguata accoglienza per gli utenti del nosocomio assisano. Una struttura molto frequentata e d’eccellenza, fiore all’occhiello del nostro territorio, che si avvia al rilancio con nuovi Servizi e che merita questo intervento di grande importanza per i tanti cittadini che ogni giorno fruiscono del servizio sanitario” .