Asini liberi tra Spoleto e Piedipaterno, forestali sventano incidenti

Asini liberi tra Spoleto e Piedipaterno, forestali sventano incidenti

L’allarme dato da alcuni automobilisti sulla sr 395 | Carabinieri forestali riescono a catturare i due animali che erano scappati

Paura ieri pomeriggio lungo la strada regionale unisce Spoleto a Piedipaterno per la presenza di due asini che hanno rischiato di provocare incidenti stradali. A segnalare la presenza degli animali alle forze dell’ordine sono stati alcuni automobilisti in transito sulla strada regionale 395 del Passo del Cerro. E prontamente sul posto sono arrivati i carabinieri forestali della stazione di Sant’Anatolia di Narco, che hanno trovato i due asini che vagavano liberi sulla strada, tra le località di Piedipaterno e Geppa, nel territorio comunale di Vallo di Nera, ostacolando il traffico dei veicoli.

I quadrupedi, uno con il mantello marrone e uno bianco, erano stati avvistati dai conducenti di alcune auto e di camion, che li avevano trovati all’improvviso nel mezzo della carreggiata. L’intervento dei militari è stato risolutivo per evitare un pericolo per la pubblica incolumità. Mettere in sicurezza la circolazione stradale e i due asini recalcitranti non è stata impresa facile, ma anche grazie all’aiuto di un abitante del luogo, che conscio del rischio dei possibili incidenti non ha esitato a mettersi a disposizione, il risultato è stato presto raggiunto. Subito dopo con l’ausilio di un dispositivo in dotazione all’Arma è stato letto il microchip degli animali e chiamato il servizio Veterinario della Asl. Tramite la banca dati è stato rintracciato il proprietario degli asini al quale i due riottosi erano scappati dall’allevamento, camminando per diversi chilometri.