Artist Academy, la missione di Zurino “Didattica vocale italiana troppo frammentata, voglio riunirla”

Artist Academy, la missione di Zurino “Didattica vocale italiana troppo frammentata, voglio riunirla”

Il direttore artistico annuncia così la nuova edizione del progetto

A soli 25 anni ha già in mano un’importante direzione artistica. Lui si chiama Michael Zurino ed è il promotore di una nuova Accademia per cantanti, che verrà trasmessa la prossima estate attraverso i social media.

A Umbertide arriva “Artist Academy”, il primo Talent Reality della Valtiberina

Ho sempre sostenuto che uno dei principali problemi in Italia sia la Cultura – sottolinea Zurino – Dopo l’edizione ‘zero’ di Artist Academy, ho dovuto riscrivere un format tutto da capo, lontano dai talent e da tutto ciò che già esiste. Ho ritenuto quindi indispensabile eliminare tutto ciò che avrebbe distorto il senso ultimo di un percorso artistico. Forse è per questo che oggi ci lamentiamo molto della musica e delle strategie mediatiche che si propongono di ‘esaltarla’. Troppa spettacolarizzazione e poca attenzione al dato formativo”.

Sulla base di questo Zurino si è dunque preoccupato di nominare un team di docenti eccezionale, che farà di “Artist Academy Campus” un fiore all’occhiello nel panorama della didattica artistico-vocale italiana: “Ho voluto inserire al suo interno le maggiori correnti della didattica vocale italiana, che spesso lavorano in maniera separata, che spesso ‘battibeccano’, senza considerare che una sintesi degli stessi possa portare solo giovamento ai nostri artisti. In Italia esiste una frammentazione didattica che fa paura: da nord a sud decine e decine di metodi, di ‘privatizzazioni’ del Canto, una grande confusione, non sempre regolamentata a livello istituzionale. Con Artist Academy, l’impulso che voglio dare è proprio questo: lavorare assieme, non cercando la competizione, ma i modi con cui migliorarsi“.

Stampa