Allevamento di 30mila polli nella zona sud, frazioni in rivolta

Allevamento di 30mila polli nella zona sud, frazioni in rivolta

Il capogruppo della Lega Nord Riccardo Augusto Marchetti ha fatto proprie le perplessità di agricoltori e residenti di Petrelle, Sterpeto e Lugnano

Frazioni in rivolta nella zona sud del Comune tifernate. Pietra dello scandalo, stavolta, il possibile arrivo di un allevamento di ben 30mila polli a Petrelle, con i residenti già sul piede di guerra. “Siamo pronti a bloccare le strade per impedirne l’apertura ha dichiarato il capogruppo della Lega Nord Riccardo Augusto Marchetti, che ha fatto proprie le perplessità di agricoltori e abitanti del territorio.

Sostenuta in questi giorni da numerose segnalazioni, la Lega Nord chiede che prima di qualsiasi rilascio autorizzativo ci sia anche il parere vincolante del Consiglio Comunale.

In questo periodo la zona sud del Comune di Città di Castello è già alla ribalta delle cronache locali per l’emissione di cattivi odori da parte di alcune aziende, disagi per altro riscontrati da enti regionali e discussi in Assemblea Legislativa. “Trovo assurdo – aggiunge Marchetti – l’ipotesi di collocare, in un’area già compromessa da scelte politiche sbagliate, la realizzazione di un allevamento così grande che nono solo non migliora la situazione, ma la fa degenerare“.

La Lega è pronta anche ad indire una raccolta firme per le frazioni interessate: Petrelle, Sterpeto e Lugnano.