Aldo Amoni torna alla presidenza della Confcommercio di Foligno

Aldo Amoni torna alla presidenza della Confcommercio di Foligno

“Gli uffici territoriali sono aperti e con dipendenti a disposizione” | Ecco tutti gli eletti, tra continuità e rinnovo

A gran richiesta, Aldo Amoni torna a guidare i commercianti folignati, nella giornata di giovedì 4 maggio infatti, il consiglio del mandamento locale della Confcommercio di Foligno lo ha voluto nuovamente sulla poltrona di presidente.

Amoni, attuale presidente dell’Epta, nonchè vicepresidente regionale della stessa Confcommercio, rientra così con un ruolo di primo piano nella sua città succedendo all’uscente Fabrizio Bastida. Un’indicazione avvenuta all’unanimità dei partecipanti.

Torna Amoni quindi, ma la squadra è rinnova quasi a metà, con l’ingresso di quattro nuovi consiglieri. Dall’assemblea dello scorso 28 novembre sono stati infatti eletti: Fabrizio Bastida, Luca Radi, Carlo Ugolinelli, Marco Fantauzzi, Elisa Cesarini, Giulio Guglielmi, Stefano Ruffinelli e Massimiliano Angelucci.

Primo degli eletti – per l’appunto -Aldo Amoni, seguito da Fabrizio Bastida, presidente uscente di Confcommercio Foligno. In un primo momento era stato indicato Marco Fantauzzi, votato all’unanimità presidente, ma a seguito della sua rinuncia, è stato convocato un nuovo consiglio che, constatata la non disponibilità del presidente uscente Fabrizio Bastida al rinnovo della carica, ed in considerazione del rinnovamento generale a tutti i livelli organizzativi di Confcommercio Umbria, ha provveduto a nominare all’unanimità Aldo Amoni alla presidenza.

“Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto, per la fiducia che hanno voluto riconoscermi – dichiara Aldo Amoni – i commercianti così come i consiglieri che mi hanno votato, e mi impegno a portare a termini, nel migliore dei modi, la complessa operazione di rinnovamento di Confcommercio regionale per l’associazione folignate. Ci tengo inoltre a precisare – ha proseguito Amoni – che gli uffici della Confcommercio di Foligno sono regolarmente aperti e con due dipendenti a disposizione”.