Aeroporto Perugia | Meno passeggeri nel 2016, ma emorragia contenuta

Aeroporto Perugia | Meno passeggeri nel 2016, ma emorragia contenuta

Pesano le scelte di Ryanair e Alitalia | Stima positiva per il 2017

Meno passeggeri all’aeroporto di Perugia nel 2016. A comunicare i dati ufficiali è direttamente l’ufficio stampa della Sase, la compagnia che gestisce lo scalo San Francesco d’Assisi. I passeggeri transitati nel 2016 dall’aeroporto umbro, infatti, sono stati 221.941, con una contrazione del -19% rispetto al traffico del 2015 (274.028 passeggeri). Il dato, pur negativo, “rappresenta in ogni caso un netto miglioramento – dicono da Sase – rispetto alle iniziali pessimistiche previsioni che, tenuto conto delle cancellazioni e riduzioni annunciate da Ryanair ed Alitalia, facevano temere una potenziale riduzione del 30-35% (ovvero circa 90.000 passeggeri)”.

Alitalia, “non si vola” nuovi autobus per Fiumicino e Pescara

Aeroporto Perugia, prosegue trattativa per nuove rotte | Ryanair in Regione

Sempre guardando al 2016, positivo è stato il secondo semestre che ha visto l’attivazione di nuove rotte: molto positivo, in base alle stime di Sase, è stato in particolare l’impatto del nuovo collegamento annuale Perugia – Catania. Nello stesso periodo sono migliorate anche le medie di passeggeri nelle tratte già operative. Si è inoltre registrato un buon recupero che consente all’aeroporto di registrare il secondo miglior risultato della sua storia, superando i 215.550 passeggeri raggiunti nel 2013. Inoltre, per quanto riguarda il traffico di Aviazione Generale ed Executive, il traffico è rimasto sostanzialmente stabile, con circa 3.600 passeggeri transitati.

La stima di traffico per il 2017, considerando solo i collegamenti ad oggi già schedulati, è di circa 245.000 passeggeri. In ogni caso, continuano i rapporti con operatori già attivi sullo scalo o nuovi vettori per la riattivazione dei collegamenti

©Riproduzione riservata