Addio a monsignor Cesare Pazzagli, aveva 88 anni

Addio a monsignor Cesare Pazzagli, aveva 88 anni

Era parroco emerito di San Cosma e Damiano in Canoscio e rettore emerito della Basilica-Santuario “Madonna del Transito”, il cordoglio di Bacchetta e Massetti

Comunità in lutto per la morte di monsignor Cesare Pazzagli, spentosi questa mattina (domenica 15 aprile) all’età di 88 anni. Il parroco emerito di San Cosma e Damiano in Canoscio, nonchè rettore emerito della Basilica-Santuario “Madonna del Transito”, nacque a Monte Santa Maria Tiberina il 13 maggio del 1930 e fu ordinato sacerdote il 29 giugno del 1955.

Cordoglio e vicinanza alla famiglia, al Vescovo diocesano, alla comunità ecclesiastica e alla Congregazione delle Piccolo Ancelle del Sacro Cuore, dove risiedeva negli ultimi anni, è stata espressa dal sindaco Luciano Bacchetta, che ha parlato di un “punto di riferimento religioso e non solo, protagonista di numerose iniziative di carattere sociale e sportivo”.

Monsignor Cesare Pazzagli ha rappresentato per intere generazioni di tifernati e altotiberini, giovani in particolare, un punto di riferimento che spesso andava anche al di là del ruolo ecclesiastico che ha sempre svolto nel segno dell’appartenenza alla comunità locale, ai fedeli, ai cittadini

Un monsignore-sportivo appassionato di calcio, dei colori biancorossi del Città di Castello” come ha tenuto a sottolineare anche l’assessore allo Sport Massimo Massetti, che ricorda “l’impegno concreto e competente di Monsignor Pazzagli alla guida di società sportive, nel calcio e l’amore per il Città di Castello ed il suo glorioso passato, che spesso lo hanno visto protagonista anche in tribuna al “Bernicchi” ad assistere ad avvincenti incontri di calcio”.

Domani pomeriggio, lunedì 16 aprile, alle 15, avranno luogo i funerali alla Basilica di Canoscio.

Stampa