Ad Assisi la maggioranza si spacca: i Socialisti vogliono un posto in giunta e rompono le trattative per il rimpasto

Ad Assisi la maggioranza si spacca: i Socialisti vogliono un posto in giunta e rompono le trattative per il rimpasto

Intanto non si ferma il toto-giunta: dopo Guarducci, lascia anche Italo Rota?

Rimasti fuori dalla prima giunta Proietti all’indomani delle elezioni e dal rimpasto dell’agosto 2017, all’indomani del siluramento di Claudia Travicelli, i Socialisti di Assisi dicono basta e vogliono un assessore. L’annuncio arriva a mezzo stampa, con il consigliere Luigi Bastianini che spiega come i ‘garofani’ abbiano rotto il tavolo delle trattative.

Oltre a uno sprint sul programma, “quando ci siamo incontrati con Pd e Assisi Domani – spiega il segretario dei Socialisti assisani – avevamo chiesto un assessore fosse espressione della nostra area, ma non c’è stata risposta: per questo abbiamo rotto le trattative”. E intanto non si ferma il toto-assessore: dopo le dimissioni dell’assessore Eugenio Guarducci, è tutta da chiarire la posizione dell’architetto Italo Rota, che potrebbe lasciare viste anche le molte assenze che ha collezionato.

Tra i nomi che circolano, quello di Alberto Capitanucci, ingegnere, già rappresentante della Provincia nel cda del Convitto. Ma la domanda che in città ci si fa è solo una: l’assessore al turismo chi sarà? La stagione estiva è alle porte, Assisi d’estate ha frotte di pellegrini e turisti assicurati, ma ci sono tutta una serie di eventi da programmare: qualcuno lo sta facendo?

Stampa