118 Gubbio, Stirati e Cecchetti “Nessun rischio per il presidio nel centro storico”

118 Gubbio, Stirati e Cecchetti “Nessun rischio per il presidio nel centro storico”

Il sindaco e il suo vice rassicurano i cittadini “Garantita la continuità come da accordi con Usl”

L’amministrazione comunale di Gubbio, attraverso le parole del sindaco Filippo Mario Stirati e del vicesindaco Rita Cecchetti, vuole rassicurare tutti i cittadini riguardo al ventilato rischio di eliminazione del 118 dal presidio del Centro Storico, risultato assente nel bando di gara della USL.

Vogliamo ribadire con forza che nessuna minaccia incombe sulla soppressione del 118 nel Centro Storico e ne viene garantita la continuità al di là di procedure formali di gara, che nella piena autonomia la USL Umbria 1 adotta. Come ampiamente concordato da tempo, e confermato di recente dalla direzione generale dell’Azienda, il servizio viene e verrà garantito, essendo prioritario per la tutela del pronto intervento, considerando la distanza dal presidio ospedaliero di Branca. Assicurazioni in tal senso sono state richieste e ci sono state fornite, a copertura di una esigenza considerata insopprimibile

Noi continueremo a vigilare, come abbiamo sempre fatto, – aggiungono Stirati e Cecchetti – rappresentando gli interessi della popolazione che amministriamo, ad di là di allarmismi che appaiano più strumentali che seriamente motivati a tutela della collettività. Dal punto di vista formale sarà compito della USL intervenire laddove si ravvisino procedure incomplete e carenti dal punto di vista burocratico”.

Stampa